martedì 4 aprile 2017

Corsi di Tai Chi e Qi Gong a Roma - Il Qi Gong dei Cinque Animali - Comp...







Corsi di Tai Chi e Qi Gong a Roma: Il Qi Gong degli Animali.


Si attribuisce al medico cinese Hua Tuo (141-208 d.C.) il
merito di aver riunito in una serie i movimenti dell’antico Qi Gong cinese,
conosciuto con il nome di Daoyin, e di aver studiato ed approfondito i benefici
di ogni singola tecnica e l’azione preventiva e terapeutica a vantaggio della
salute e del benessere.


Si tratta di esercizi di origine molto antica, la cui
funzione terapeutica principale consiste nell'attivare i Cinque Organi (Fegato,
Cuore, Milza, Polmoni, Reni) e le funzioni e fasi energetiche ad essi
correlate. Efficaci per alimentare l’energia interna e riattivare immaginazione
ed intenzione, gli “scherzi”, “giochi”, “divertimenti” dei 5 animali sono
considerati un metodo di prevenzione e cura delle malattie, in quanto stimolano
il funzionamento degli organi interni e risvegliano l’istinto vitale attraverso
la scoperta e il rafforzamento dello specifico “carattere animale” insito in
ognuno di noi e nel tempo dimenticato. Adatto a tutti (uomini, donne, bambini,
giovani, anziani), lo studio di questa antica tecnica di Qi Gong richiede mente
quieta, corpo capace di alternare alla giusta tensione il giusto rilassamento
ed un allenamento costante e consapevole.


Oggi, sia in Cina che in Occidente, si praticano diverse
forme di Wu Qin Xi.


Le imitazioni della tigre, dell’orso, del serpente, della
scimmia e della gru, sono le più diffuse, pur con numerose varianti.


CARATTERISTICHE DEI 5 ANIMALI E BENEFICI DELLA PRATICA


Nel praticare il “Divertimento dei 5 animali” è importante,
oltre alla conoscenza della tecnica, la comprensione dello spirito degli
animali stessi, per rappresentarli mentre agiscono, in modo spontaneo, nel loro
ambiente naturale.


 


 


TIGRE - FEGATO – CORAGGIO E FIEREZZA, ORSO – MILZA – STOMACO


SERPENTE – RENI, SCIMMIA – CUORE, GRU – POLMONI,


TIGRE - FEGATO – CORAGGIO E FIEREZZA


Stimola il flusso energetico del Fegato, favorisce il
rilascio di energie negative.


Ha il corpo robusto, capace di balzare e ghermire la
preda.  Il suo atteggiamento è attento,
vigile, presente. Alla durezza esterna corrisponde la calma interna.


Nel gioco della tigre si esprime vigore, energia e potenza
attraverso le forti zampe e gli occhi avidi, spalancati, aggressivi.


Le posizioni ad imitazione di questo animale richiedono
petto rilassato, schiena stirata e zona del bacino attivata.  L’ esercizio rinforza muscoli, ossa, polmoni,
reni.  Migliora l’estensione e la
flessibilità della colonna. Armonizza il Qi nelle tre zone (tre dantian).  Attiva la circolazione del sangue ed
incrementa l’energia nelle dita della mano e negli organi corrispondenti, in
particolare cuore e polmoni. Il movimento ondulatorio stimola la circolazione
nei canali Du Mai e Ren Mai.


 


ORSO – MILZA – STOMACO


E’ coraggioso, intelligente, vigoroso, robusto. Incrollabile
e dinamico assieme.


Lento ma agile, usa gli arti superiori per spingere ed
arrampicarsi.


Il suo corpo, soffice all’esterno, è tuttavia molto stabile.


La pratica del gioco dell’orso rafforza corpo e mente,
regolarizza la pressione, dona benessere alle articolazioni e ai muscoli,
previene le distorsioni della zona lombare, migliora le prestazioni di anche e
ginocchia, favorisce la digestione, cura i problemi intestinali (diarrea e
stitichezza).  Poiché i movimenti partono
dall’ombelico, lavora positivamente sul funzionamento del fegato, della milza,
della vescicola biliare e dello stomaco. 
La vibrazione, legata al passo (l’anca viene sollevata), abitua
all’equilibrio. Ottimo per la forza delle gambe ed il coraggio.


 


SERPENTE - RENI


 


Nel gioco del serpente si cerca di riprodurre la sua forma
in modo da muovere tutte le articolazioni, soprattutto quelle degli arti.  L’esercizio richiede, e quindi migliora,
coordinazione ed equilibrio, agisce positivamente sui polmoni, calma il cuore,
rilassa il corpo e quieta la mente.


La rotazione del coccige favorisce la funzione dei reni ed
attiva l’energia.


La pratica ostacola la formazione del grasso nei fianchi e
attorno alla vita, previene i dolori articolari nel tronco e negli arti
inferiori e rafforza i tendini.


L’energia del ciclo posteriore si armonizza con quella
originale.


 


SCIMMIA – CUORE


È agile, sveglia, sfuggente, intelligente, pronta.  Vivace ma rilassata, si stira, si rannicchia,
schiva con abilità e rapidità.  La
pratica migliora l’equilibrio, rafforza le gambe, tonifica le spalle, favorisce
la circolazione del sangue, previene e allevia i problemi articolari, affina la
vista e l’udito, calma lo spirito, incide favorevolmente sull’umore.  I movimenti veloci agiscono positivamente sul
sistema nervoso e sul cuore. Rimuove lo stress e previene gli attacchi di
cuore. E’ un ottimo esercizio per le dita e la coordinazione di tutto il corpo.


 


GRU - POLMONI


Calma, semplice ed elegante, simboleggia la lunga vita.


Si muove in modo maestoso, con leggerezza, equilibrio e
flessibilità.


L’imitazione della gru rende la respirazione più ampia e
profonda, favorisce la salute di bronchi e polmoni e ne previene i disturbi
cronici (enfisema polmonare).  La
muscolatura delle braccia e delle spalle si tonifica, la prestazione dei
tendini migliora.  Con la pratica si
armonizza “l’acqua dei reni” ed il “fuoco del cuore”. Apre l’intero sistema dei
meridiani. Ottima per l’equilibrio e per rinforzare le gambe.


Tai Chi e Qi gong: Lezioni di prova gratuite aperte a tutti!


APPIO – TUSCOLANO, (metro A Ponte Lungo, Vicino Stazione
Tuscolana), Via Narni,19/a – 00181 (Sala san Gaspare, all'angolo con via
Assisi. Si accede alla sala da un portoncino senza numero civico proprio
all’angolo tra via Narni e via Assisi, su cui e’ scritto “Sala San Gaspare”), Il
Lunedi’ e/o il Mercoledi' ore 17.00 -- 19.00. COSTO circa 10 EURO MENSILI (per
un turno settimanale di 2 ore). Tai Chi Stile Yang e Chen, Qi Gong, Nei Gong,
Spada.( Mappa:
http://goo.gl/maps/9y0B5
). La quota e’ di 100 euro per tutto l’anno,(da ottobre a giugno) per un turno
settimanale di 2 ore, di 150 euro per due turni.


 CORSI IN ZONA
MARCONI: PRESSO LA SCUOLA A. EINSTEIN IN VIA AVICENNA 57/B, 00146, Roma (Mappa:
http://goo.gl/maps/dvFFW ).


IL SABATO MATTINA: ORE 10.30-12.30, IL MERCOLEDI’ ore 19:30
– 21:00


 INFOLINE: email marcellotaichi@supereva.it,
TEL. 349.4504749.
I corsi sono adatti anche ai principianti.


 LEZIONE DI PROVA
SEMPRE GRATUITA.


 I CORSI SONO
INTEGRATI DAGLI INCONTRI GRATUITI A VILLA CELIMONTANA: Lezioni Gratuite la
domenica mattina ore 10.30 - 12.30 a villa Celimontana, Al Celio, metro B
Colosseo, metro A san Giovanni, entrando da via della Navicella n. 12 in fondo
al vialetto a sinistra. (Ci si puo’ inserire in qualsiasi momento) mappa:
http://goo.gl/maps/kf46T 


 Si entra da via della
Navicella 12, si percorre tutto il vialetto fino in fondo e si arriva alla
piazzetta dove c'e' la palazzina della Societa' Geografica. Noi ci troviamo nel
prato a sinistra guardando la palazzina.




Info: email marcellotaichi@supereva.it, Tel.
349-4504749.

SITI

Marcellotaichi:  
http://www.marcellotaichi.it/






VIDEO YOU TUBE: IL
CANALE DI MARCELLOTAICHI:
http://www.youtube.com/user/marcellotaichi


Facebook: Marcello
Taichi - Taijiquan e Qi Gong a Roma : 
https://www.facebook.com/taijiquanroma










TAI CHI
ONLINE ROMA APPIO TUSCOLANO




 


TAI CHI ONLINE ROMA MARCONI




 


 








 


Nel Tai Chi si apprendono movimenti estremamente dolci,
calibrati e lenti che, uniti ad un forte flusso di energia, portano ad un
equilibrio totale del corpo. Questa tecnica Orientale e arma ideale per
recuperare la salute, un metodo di "agopuntura naturale" e una arte
marziale di difesa non-competitiva. In definitiva un complesso sentimento di
totalita.


 


La prima parte della lezione e incentrata sullo
scioglimento, l allineamento posturale, l attivazione energetica ed il qi gong,
poi si studiano le forme brevi dello stile yang e chen.


Lavoriamo molto sul rilassamento, lo scioglimento del corpo
e delle articolazioni, la postura e vari esercizi di Qi Gong per attivare la
circolazione dell'energia interna.


Ecco alcune delle sequenze di Qi Gong che pratichiamo:


Il Nei Gong (Lavoro Interno), Gli esercizi della Longevita
Gli Otto Pezzi di Broccato, I 18 Esercizi Taoisti, Gli 8 Pezzi di Broccato, Gli
esercizi del Drago, Il Qi gong del Bozzolo di Seta, Il Qi gong dei 5 Animali,
Ed altri


Inoltre studiamo anche delle brevi e semplici sequenze di
Tai Chi, molto facili da imparare.


Forniamo inoltre il materiale didattico per lo studio degli
esercizi.


 


Il Tai Chi e il Qi Gong possono essere definiti come l'arte
di sentirsi bene. Fin dall'antichità, in cina sono state sviluppate delle
tecniche di salute per guarire da ogni tipo di malattia, per riequilibrare il
corpo, ma anche per aumentare l'energia vitale dell'individuo ed interagire con
essa in molte maniere. L'insieme di queste tecniche, in epoca contemporanea, ha
preso il nome di Tai Chi e Qi Gong.


 


taiji quan,tai chi chuan,qi
gong,corsi,roma,cina,maestro,flavio daniele,george xu,neidan,tao,salute,arti
marziali,kung fu,chi kung,appio,tuscolano,ponte
lungo,portuense,magliana,marconi,villa bonelli,villa celimontana,lezioni
gratuite,seminari,domenica,san giovanni,manzoni,termini,via narni,corsi estivi
di tai chi a roma,meditazione,yoga,ginnastica
dolce,posturale,bioenergetica,respirazione,auto guarigione,auto
massaggio,estivi,metro a,difesa,meditazione


 


 


 


venerdì 31 marzo 2017

Corsi di Tai Chi e Qi Gong a Roma - I Movimenti del Tai Chi Qi Gong in C...









Corsi di Tai Chi e Qi Gong a Roma - I Movimenti del Tai Chi
Qi Gong in camminata. I Parte


 Il Tai Chi Qi gong è
stato sviluppato dal professor Hou-Sheng Lin nel 1979.  Il professor Lin è un rinomato maestro di Qi
gong, scienziato e maestro guaritore.  Le
sue credenziali sono notevoli: professore del Collegio di Medicina Cinese a
Shanghai, direttore dell'Istituto di Ricerca sul Qi Gong in Cina e Presidente
Onorario della Società Internazionale di Cure naturali.


Il Maestro Lin è ben noto in Cina e ha pubblicato più di
dieci libri.  Nel 1980 ha sviluppato una
tecnica per utilizzare con successo il Qi gong come l'anestesia necessaria solo
in interventi chirurgici: niente anestesia, niente aghi di agopuntura solo
energia "qi".  I suoi studi
scientifici sulla guarigione Qi gong sono stati pubblicati sulla prestigiosa
rivista Nature (vol. 275,1978). Maestro Lin ha anche personalmente dato trattamenti
curativi qi gong a funzionari cinesi di alto rango come presidente Jiang Zemin.


  Tai Chi Qi gong  è un Qi gong, 
basato sulla filosofia del Tai Chi ed e' un estratto di alcuni dei
migliori movimenti dello stile Yang del Tai Chi Chuan.  Si pone l'accento sulla sincronizzazione dei
movimenti con le tecniche di respirazione corretta.  Si tratta di un esercizio di Qi gong bello,
dolce e fluente, una routine che è sia una gioia praticare che profondamente
rilassante.


 Tai Chi Qi gong è
stato progettato per migliorare la salute generale e il benessere del
praticante.  I movimenti di oscillazione
dolce e i movimenti di stretching migliorano la circolazione e la
digestione.  Gli esercizi di respirazione
controllata aprono il petto e sono buoni per le malattie polmonari e asma.  E l'effetto complessivo dell'esercizio è
quello di ridurre lo stress mentale e tensione fisica.  Questo Qi gong è molto efficace e facile da
imparare.  E 'praticato in tutto il mondo
da oltre 10 milioni di persone, ed è considerato un esercizio sanitario
nazionale in Malesia e Indonesia. 


 Alcuni benefici del
Tai Chi Qi gong:


  Migliora la salute


  Aumenta l'energia,
agilità e flessibilità


  Allenta e rafforza
articolazioni e dei muscoli


  Controllo del Peso


  Ringiovanisce
Corpo, Mente e Spirito


  Riduce lo stress


  Migliora la
capacità di concentrazione e intuizione


  Controllo delle
Emozioni


  Facile da imparare


CORSI DI TAIJI QUAN E QI GONG A ROMA


APPIO - TUSCOLANO, (metro A Ponte Lungo, Vicino Stazione
Tuscolana). Via Narni,19/a – 00181 (Sala san Gaspare, all’angolo con via Assisi
– Si accede alla sala da un portoncino senza numero civico all’angolo tra via
Narni e via Assisi, su cui e’ scritto “Sala San Gaspare”), Il Lunedi’ e/ o  il Mercoledi’ ore 17.00 — 19.00. COSTO circa
10 EURO MENSILI (per un turno settimanale di 2 ore). Tai Chi Stile Yang e Chen,
Qi Gong, Nei Gong, Spada. ( Mappa:
http://goo.gl/maps/9y0B5
).


La quota e’ di 100 euro per tutto l’anno, per un turno
settimanale di 2 ore, di 150 euro per due turni.


(CI SI PUO’ INSERIRE IN QUALSIASI MOMENTO. SARANNO DETRATTE
LE QUOTE DEI MESI NON FREQUENTATI. ESEMPIO: da Gennaio a Giugno: 60 euro per un
turno e 90 per due turni!). 


I corsi sono adatti anche ai principianti. Per la lezione di
prova basta venire negli orari indicati con abbigliamento comodo e scarpe da
ginnastica. La lezione di prova e’ gratuita.


 Per i mesi estivi
(luglio -- settembre) il corso si tiene, sempre il mercoledi' 17.00-19.00 a
villa Celimontana al Celio (entrando da via della Navicella 12 in fondo al
vialetto a sinistra)


La domenica mattina dalle 10.30 alle 12.30 c'e' pratica
collettiva di Qi Gong e Tai Chi sempre a villa Celimontana


CORSI IN ZONA: MARCONI - 
PORTUENSE – MAGLIANA – SAN PAOLO – OSTIENSE – GARBATELLA -  EUR. 
PRESSO LA SCUOLA A. EINSTEIN IN VIA AVICENNA 57/B, 00146, (Mappa:
http://goo.gl/maps/dvFFW  ). INFOLINE: 349.4504749.: IL SABATO MATTINA:
ORE 10.30-12.30, IL MERCOLEDI’ ore 19:30 – 21:00,


LEZIONE DI PROVA SEMPRE GRATUITA.


 


Info: email
marcellotaichi@supereva.it, Tel. 349-4504749.


SITI












 VIDEO
TAI CHI SU YOU TUBE: IL CANALE DI MARCELLOTAICHI
http://www.youtube.com/user/marcellotaichi?feature=mhum


Facebook: Marcello Taichi — Taijiquan e Qi Gong a Roma : https://www.facebook.com/taijiquanroma




CORSI DI TAIJI QUAN E QI GONG A ROMA G+




MARCELLO TAICHI G+




 ------------------------
 


Come l’agopuntura, il
Tai Chi, con i suoi movimenti morbidi e armoniosi, contribuisce a rendere più
flessibili le articolazioni, eliminando blocchi cronici e a rendendo più
scorrevole e libero il flusso energetico. Insieme ad una dieta, ai massaggi e
all’agopuntura, il Tai Chi e il Qi gong integrano l’insieme di tecniche offerte
oggi dalla medicina cinese per salvaguardare il benessere psicofisico.


Il Tai Chi e il Qi Gong possono essere definiti come l'arte
di sentirsi bene. Fin dall'antichità, in Cina sono state sviluppate delle
tecniche di salute per guarire da ogni tipo di malattia, per riequilibrare il
corpo, ma anche per aumentare l'energia vitale dell'individuo ed interagire con
essa in molte maniere. L'insieme di queste tecniche, in epoca contemporanea, ha
preso il nome di Tai Chi e Qi Gong.


Nel Tai Chi si apprendono movimenti estremamente dolci,
calibrati e lenti che, uniti ad un forte flusso di energia, portano ad un
equilibrio totale del corpo. Questa tecnica Orientale e arma ideale per
recuperare la salute, un metodo di "agopuntura naturale" e una arte
marziale di difesa non-competitiva. In definitiva un complesso sentimento di
totalita.


La prima parte della lezione e’ incentrata sullo
scioglimento, l’allineamento posturale, l’attivazione energetica, il Nei Gong
ed il Qi Gong, poi si studiano le forme brevi dello stile yang e chen.


Lavoriamo molto sul rilassamento, lo scioglimento del corpo
e delle articolazioni, la postura e vari esercizi di Qi Gong per attivare la
circolazione dell'energia interna.


Ecco alcune delle sequenze di Qi Gong che pratichiamo:


Il Nei Gong (Lavoro Interno), Gli esercizi della Longevita,
Gli Otto Pezzi di Broccato, I 18 Esercizi Taoisti, Gli esercizi del Drago, Il
Qi gong del Bozzolo di Seta, Il Qi gong dei 5 Animali, Ed altri.


Inoltre studiamo anche delle brevi e semplici sequenze di
Tai Chi, molto facili da imparare.


Forniamo inoltre il materiale didattico per lo studio degli
esercizi.


La domenica mattina
dalle 10.30 alle 12.30 c’e’ pratica collettiva di Qi Gong e Tai Chi a villa
Celimontana, Al Celio, metro B Colosseo, metro A Manzoni o San Giovanni,
entrando da via della Navicella n. 12 in fondo al vialetto a sinistra. Info:
email marcellotaichi@supereva.it, Tel. 349-4504749. Per la lezione di prova
gratuita basta venire negli orari indicati con abbigliamento comodo e scarpe da
ginnastica. Durante l'anno si terranno seminari di approfondimento con i
maestri della scuola. Per gli interessati e' possibile seguire corsi di
formazione per l'insegnamento.





QI GONG –
ARTE MILLENARIA


Da oltre 40
secoli, uomini e donne dell’Estremo Oriente praticano questo metodo di auto-guarigione. Praticando il
Qi Gong, l’energia vitale (Qi) torna a
fluire liberamente
, attivando ogni singola cellula del corpo, e la mente,
per effetto della percezione dell’energia vitale, si focalizza sul momento
presente,
raggiungendo uno stato di rilassamento e tranquillità…in altre
parole, uno stato meditativo. Gli esercizi di Qi Gong sono una forma di meditazione
in movimento,
in cui viene coinvolto anche il corpo. L’energia è
percepibile attraverso, ad esempio, una sensazione di formicolio, o di calore,
o di fresco nelle mani o in altre parti del corpo.


Gli Antichi Cinesi Chiamavano Questa
Innata Energia Vitale …“Qi”


L’energia
fluisce attraverso dei canali energetici definiti “meridiani” e
nel suo viaggio attraverso il corpo passa attraverso il cuore, nutre ogni
muscolo e ogni tessuto e inoltre, ravviva e dona nuova forza alla coscienza.
Occorre  rilassarsi e muoversi
lentamente.
Con movimenti lenti e fluidi, il  Qi iniziera’ a fluire liberamente, donando
nuova forza agli organi, e nuova energia a tutto il corpo e alla mente.  Questo è il Qi Gong, termine che potrebbe
essere tradotto come “maestria del Qi“, dove “Qi” sta per “soffio
vitale
“, “energia” e “Gong” rappresenta una sorta di abilità
acquisita con un lavoro costante nel tempo, un “talento coltivato“. Si
tratta di una disciplina antichissima, con più di 4000 anni di storia alla
spalle, e i cui principi rappresentano le basi dell’intera medicina orientale. Da millenni il Qi Gong viene utilizzato per
favorire la longevità e migliorare lo stato di salute, e ha influenzato
numerose pratiche terapeutiche tra cui …


Agopuntura:  Il Qi Gong non è altro che un’agopuntura senza aghi! Come
nell’agopuntura infatti, anche nel Qi Gong si attivano i naturali meccanismi di
auto guarigione del corpo e si agisce sui canali dell’energia (meridiani).


L’unica differenza è che con il Qi Gong non c’è
bisogno di forare la pelle.


Tai Chi:  Chi pratica il Qi Gong sperimenta una nuova carica
energetica proprio come chi pratica il Tai Chi. Il Qi Gong è la parte
“salutista” di ogni Arte Marziale cinese, compreso quindi il Tai Chi.


Yoga:  Attraverso dei movimenti semplici e facili da
eseguire, il Qi Gong coltiva l’equilibrio mente-corpo allo stesso modo dello
Yoga. Il concetto di Qi, equivale a quello che nello yoga viene definito Prana
– che scorre nel corpo attraverso i canali trasportatori d’energia, che nello
yoga vengono chiamati Nadi, (in sanscrito nadi significa letteralmente “vena”,
“canale”), cioè i Meridiani del Qi Gong. Come lo Yoga, anche il Qi Gong, è una
forma di meditazione in movimento, che rafforza corpo e mente allo stesso
tempo.


Reiki:  Chi sperimenta il Qi Gong e già conosce e pratica il
Reiki, trova subito molti punti in comune tra le due discipline. I praticanti
di Reiki infatti conoscono molto bene il formicolio e il calore tipico della
percezione dell’energia. La differenza sta nel fatto che il Reiki è una
disciplina molto giovane se confrontata al Qi Gong, che come abbiamo già visto,
ha alle spalle più di 4000 anni di storia, mentre il Reiki è praticato da circa
un secolo.


La Scienza Dimostra il Potere del Qi
Gong Sulla Salute


Le prove dell'efficacia del Qi Gong
nella cura di numerose malattie arrivano da studi approfonditi e dettagliati.
Gli studi scientifici condotti sul
Qi Gong dagli anni ’80 ad oggi, soprattutto in Cina e in America, stanno dimostrando
e confermando la sua importante finalità terapeutica. L’evidenza clinica e
sperimentale mostra che questa pratica
influenza varie funzioni e organi del corpo, e si rivela estremamente utile per la prevenzione e la
cura di numerose malattie
. E’ questo il motivo per cui sono ormai numerose
le università di medicina di tutto il mondo che hanno inserito nel programma di
studio pratiche di medicina integrativa, come il Qi Gong. Ad esempio, la
facoltà di Medicina dell’Università del Maryland, prevede dei corsi di
specializzazione di Qi Gong, un chiaro segnale del fatto che i benefici di
questa antica pratica medica, stanno finalmente tornando alla luce.


I maggiori risultati sono stati
riscontrati nella prevenzione e nella cura di…


Artrite: Uno studio su larga scala ha dimostrato l’efficacia del Qi Gong nell’
alleviare il dolore e ridurre la rigidità nei i pazienti affetti da artrite,
che sperimentato una maggiore libertà di movimento senza nessun fastidioso
effetto collaterale. La spiegazione è dovuta al fatto che il Qi Gong stimola la
produzione di encefalina, un antidolorifico naturale, 200 volte più potente
della morfina. (University of North Carolina, Chapel Hill, 2010)


Ipertensione: Il Qi Gong abbassa la pressione sanguigna in modo significativo, riducendo
i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. Di conseguenza, praticare questa
disciplina, riduce il rischio di insorgenza di ictus, infarto e patologie
legate all’insufficienza renale, in conclusione aumenta notevolmente
l’aspettativa di vita.  (Journal of  Alternative Complementary Medicine, 2003)


Resistenza: La pratica del Qi Gong si è dimostrata molto efficace nell’ aumentare la
resistenza dei muscoli intorno al cuore. Aumenta inoltre il numero di globuli
rossi accrescendo la longevità e migliorando la circolazione sanguigna.


Stress: Chi pratica il Qi Gong può raggiungere uno stato di calma e serenità
davvero unico e speciale, che in pochi conoscono.


Pressione alta: Dei semplici esercizi di Qi Gong si sono dimostrati 9
volte più efficaci dei farmaci specifici per la pressione alta.  (Istituto di Ricerca per l’Ipertensione di
Shanghai)


Diabete: Praticare Qi Gong abbassa i livelli di zuccheri nel sangue e aumenta la
qualità della vita, la tranquillità mentale, e la vitalità. (Giornale di
Medicina Complementare, giugno 2009)


Cancro:  Uno studio condotto dall’Università
di Medicina di Sydney su soggetti malati di cancro, dimostra che la pratica del
Qi Gong aumenta in maniera significativa la qualità della vita e il benessere
dei pazienti malati di cancro, migliorando le funzioni cognitive e la
soddisfazione sessuale. Inoltre, la pratica degli esercizi ha dimostrato di
diminuire il livello di infiammazione. (Università di Medicina di Sydney, 2011)


Dolore cronico: Allevia i sintomi caratteristici della fibromialgia,
come il dolore cronico. Migliora la qualità del sonno, e dell’umore. (New
England Journal of Medicine, 2010)


Sistema immunitario: Migliora la produzione di globuli bianchi, aumenta
l’attività detta ”scavenger “(scova rifiuti) delle cellule , e rinnova il
midollo osseo! Il Qi Gong aumenta il numero dei Linfociti T e rafforza il
sistema immunitario. (Journal of American Geriatrics Society, Aprile 2007)


Morbo di Parkinson: Il Qi Gong migliora le condizioni generali delle
persone affette dal morbo di Parkinson, migliorando l’equilibrio e riducendo
l’incidenza di cadute. Inoltre migliora la resistenza all’allenamento fisico e
aumenta l’elasticità muscolare. (The New England Journal of Medicine, febbraio
2012)


Depressione: Il Qi Gong agisce come un vero e proprio farmaco antidepressivo, riducendo
notevolmente gli stati depressivi e migliorando in generale le abilità
cognitive. (American Journal of Geriatric Psychiatry, Ottobre 2011).                                           
E molto, molto, altro ancora…


 


CORSI DI TAI CHI E QI
GONG A ROMA


Info: email marcellotaichi@supereva.it, Tel.
349-4504749.

SITI

Marcellotaichi:  
http://www.marcellotaichi.it/












VIDEO YOU TUBE: IL
CANALE DI MARCELLOTAICHI:
http://www.youtube.com/user/marcellotaichi


Facebook: Marcello
Taichi - Taijiquan e Qi Gong a Roma : 
https://www.facebook.com/taijiquanroma














 


 


Il Qi Gong: Come Agisce,
a Cosa Serve


 


Il qi gong si inserisce nel ricco
filone delle “pratiche di lunga vita”: può essere praticato per consolidare la
salute e prevenire le malattie,
oltre che per il piacere fine a se stesso di muovere il
corpo, respirare bene e fare fluire la propria energia vitale. Ma può anche essere utilizzato per trattare
svariate condizioni patologiche
, che vanno dalla fragilità costituzionale
alle malattie tumorali; questo secondo tipo di applicazione ne fa una pratica medica, sotto forma di
auto-terapia.


Come agisce il Qi Gong


 


1. Regolazione dello yin e dello yang


Nei libri di
medicina si legge: “Se lo yin prende il sopravvento, lo yang deperisce; se lo
yang prevale, lo yin deperisce; se prevale lo yang ci sono sintomi di calore,
se prevale lo yin ci sono sintomi di freddo”. Questa frase, così ricca di
significato e di implicazioni sul piano della fisiologia, della diagnostica e
della terapia, rappresenta in modo sintetico ed efficace il nucleo della
medicina cinese. Senza addentrarci in sottili spiegazioni di questi principi
fondamentali, ci limiteremo a dire che l’equilibrio dinamico delle due polarità
yin / yang è la condizione necessaria al corretto svolgimento di ogni attività
vitale; tutto ciò che altera e disturba questa relazione è causa di malattia. Al
qi gong viene attribuita un’azione armonizzante rispetto allo yin e allo yang
e, proprio in virtù di questo, diventa
strumento di conservazione e recupero della salute.


La funzione
equilibratrice avviene mediante un doppio controllo che consiste nel reprimere
o disperdere ciò che è in eccesso e sostenere ciò che è debole. Un chiaro
esempio dell’azione di controllo, esplicata attraverso la repressione dello
yang e il sostegno dello yin, è la risoluzione, grazie alla pratica degli
esercizi di qi gong, dello stato di iperattività, iperpnea, irrequietudine
mentale, che caratterizzano la condizione di stress abituale in cui vive la
maggior parte delle persone (attribuita in occidente a uno stato di eccitazione
del simpatico).


 D’altra parte l’azione a sostegno dello yang è
evidente con la pratica degli esercizi di conduzione dell’energia: le persone
con arti freddi imparano a sperimentare la possibilità di portare calore dove
prima c’era freddo; i pazienti stanchi, abulici avvertono una rivitalizzazione
del loro essere.


 


2. Attivazione della circolazione nei
meridiani


Se il sistema dei meridiani
principali e secondari è fisiologicamente efficiente, viene garantita la libera
circolazione dell’energia e del sangue.
La medicina cinese considera l’organismo nel suo insieme,
unione di corpo e di mente; ogni parte del Corpo, anche la più remota, è
collegata da un punto di vista anatomo-funzionale con il resto, grazie alla
rete di collegamento costituita dal sistema dei meridiani. Il qigong interviene su questo sistema, muove il l’energia e l’aiuta a
circolare dappertutto.
Così energia e sangue possono raggiungere ogni
tessuto; vi apportano nutrimento, garantiscono i meccanismi di termoregolazione
e di difesa; inoltre, gli organi interni possono funzionare in modo efficiente
e in armonia tra loro.


Quando gli
esercizi arrivano ad un certo grado di perfezione, avvengono mutamenti nella
circolazione di energia e sangue. Il
sangue si ridistribuisce, i capillari si dilatano, migliora la
microcircolazione con aumento della temperatura locale. Tutto questo si traduce
nella sensazione soggettiva di benessere, leggerezza, vigore.


 


Il blocco
della circolazione nei meridiani, d’ altra parte, si manifesta con sintomi di
ristagno dell’energia e del sangue (come il dolore), disarmonia tra gli organi interni
che mancano di comunicazione, disturbi della nutrizione degli organi e dei
tessuti (astenia fisica e psichica, spasmi muscolari, pallore, vertigini) e
indebolimento delle difese organiche. Per
sintetizzare, possiamo dire che favorire la circolazione nei meridiani è al
tempo stesso lo scopo e il metodo del qigong.
È scopo, perché questa è la
condizione necessaria per garantire la distribuzione dell’energia vitale in
tutto il corpo. E metodo perché corpo, respiro e mente vengono allenati a
condurre l’energia nel modo più appropriato per impedire blocchi e ristagni, a
loro volta causa di disarmonia tra lo yin e lo yang. È, infìne, importante
osservare che agopuntura, massaggio, rimedi medicinali sono interventi
terapeutici che si avvalgono di forze esterne, per riequilibrare qualità e
quantità dell’energia del corpo e farla circolare in modo appropriato. Il qigong, invece, agisce come forza
interna al corpo, autogestita dall’individuo stesso, che ha soltanto bisogno di
apprendere come curarsi e di eseguire regolarmente gli esercizi per ritrovare o
conservare la salute.
Il qigong è considerato, come si è già detto, uno
strumento di autoregolazione dei meccanismi interni di difesa e di adattamento
all’ambiente.  È per questo uno strumento
di grandissima importanza, soprattutto nel trattamento delle malattie croniche.


 


3. 
Che cosa cura il qi gong


Da un punto
di vista terapeutico, le malattie che
traggono vantaggio dalla pratica di questa disciplina sono molteplici. Eccone
elencate alcune:


Malattie dell’apparato digerente: gastrite, ulcera gastrica e
duodenale, gastroptosi, stipsi cronica, tubercolosi intestinale, disturbi
dispeptici, epatite cronica, cirrosi.


Malattie del sistema
cardiocircolatorio
:
arteriosclerosi, insufficienza coronarica, angina pectoris, ipertensione,
ipotensione essenziale, morbo di Raynaud.


Malattie del sistema nervoso: neurastenia, isteria, neurosi
cardiaca, polineuriti, distrofia muscolare progressiva, sequela di apoplessia,
arteriosclerosi cerebrale, emicrania.


Malattie del sistema respiratorio: tubercolosi polmonare, bronchite
cronica, asma bronchiale, enfisema.


Malattie dell’apparato urogenitale: cistite e nefrite cronica,
prostatite, impotenza e spermatorrea.


Malattie del sistema endocrino: ipertiroidismo e diabete.


Malattie ginecologiche: metrite, menorragia, dismenorrea,
amenorrea, prolasso uterino, tossiemia gravidica.


Malattie degli organi di senso: glaucoma, atrofia ottica, miopia,
lesioni del nervo acustico, sindrome di Menière.


Malattie cancerogene.


 


 


INFO E PRENOTAZIONI:
TEL. 3494504749 -  Email:
marcellotaichi@supereva.it


Corsi di Taiji quan,
Nei Gong, Qi Gong a Roma  - SITI:
http://taichi.xoom.it/




VIDEO YOU TUBE: IL
CANALE DI MARCELLOTAICHI:
http://www.youtube.com/user/marcellotaichi



Facebook: Marcello Taichi - Taijiquan e Qi Gong a Roma :  https://www.facebook.com/taijiquanroma











 


 


QI GONG, ANTICA PRATICA DI SALUTE E DI LONGEVITA’


 …gli
antichi saggi curavano l’arte della respirazione. Allungavano gli arti e i
lombi e muovevano i muscoli dell’addome. Così fermavano l’avanzare del tempo
“. 
– Hua Tuo, medico taoista (III sec d.C.) 
 Il Qigong, o Maestria dell’ energia
vitale
, è una pratica cinese tramandata da millenni e trae le sue origini,
come la Medicina Tradizionale di cui fa parte, dalla Scienza della
Natura
 di matrice taoista.  La
ricerca della ‘Lunga Vita’ ebbe grande impulso in ambito
taoista durante l’epoca Han (II sec. a.C.- II sec d.C.). Il grande merito di
questa filosofia è stato quello di porre l’accento sulla vita e sulla natura:
l’uomo era guidato verso la comprensione dei misteri naturali e teso a scoprire
la propria interiorità, per raggiungere la completezza e l’unione con l’essenza
dell’universo.  Secondo il Taoismo,
il Tao – flusso vitale all’origine di tutto – diventa manifesto e acquisisce
forma e ordine attraverso l’alternarsi armonioso delle polarità
energetiche Yin-Yang. Questi inseparabili principi sono intrinseci
al vivere e si esprimono in tutti i livelli del cosmo: terra, uomo e
cielo, rivelandosi attraverso cinque manifestazioni dell’energia, i Cinque
Elementi.  Prendendo spunto dalla natura
e dagli animali, gli antichi monaci taoisti impararono ad utilizzare erbe e
svilupparono pratiche mediche che nel corso del tempo dettero vita a quella che
attualmente è definita Medicina Tradizionale Cinese (MTC).  In particolare misero a punto tecniche
complesse per la purificazione della mente e del corpo, e idearono un sistema
di esercizi per preservare salute, longevità e benessere, conosciuto oggi
come Qigong, con l’ideale intento di raggiungere ciò che definivano
“immortalità”.


Longevità, per il pensiero cinese antico, non
era solo un vivere a lungo, ma anche un vivere bene: custodire il patrimonio
energetico che si riceve alla nascita, mantenendo in armonia le componenti
della propria persona.  Il Qigong e’
una disciplina olistica
 che coinvolge globalmente l’individuo. La sua
pratica si avvale di posizioni statiche e movimenti dinamici, ma anche di
tecniche di respirazione, visualizzazione ed automassaggio.  Il termine Qigong è formato
da due ideogrammi: Qi (
) energia
vitale, e Gong (
), lavoro. Letteralmente indica il lavoro
sull’energia vitale e viene utilizzato per descrivere tutte le pratiche che
hanno come fondamento lo sviluppo e l’armonizzazione del Qi, l’energia 
che permea ogni cosa e comprende tutto ciò che va dall’aria che respiriamo
all’energia che anima il nostro corpo.  Secondo
la MTC l’organismo umano e’ un microcosmo, che vive in
costante scambio con l’energia ambientale. E’ articolato in Meridiani che
lo percorrono dalla testa ai piedi come fiumi sotterranei e, attraversando
organi e visceri, lo mantengono in efficienza apportando nutrimento energetico.


Il Qigong, per mezzo di movimenti,
respirazione e intenzione, agevola il  libero fluire dell’energia
nei Meridiani e lo scambio con le energie esterne, rimuovendo
eventuali blocchi  fonti di malattie e ripristinando l’armonia e
l’equilibrio Yin-Yang.  Le diverse
tecniche sono generalmente riconducibili a due categorie di Qigong:
dinamico
 e statico.


– Il Qigong dinamico  è
costituito da movimenti ben visibili. E’ yang (attivo) ma nasconde in sé lo yin
(passivo): esternamente c’è movimento ma, dentro, la mente è tranquilla e
silenziosa, ed acquista una consapevolezza superiore.


– Nel Qigong statico il corpo
è fermo e il Qi è controllato dalla concentrazione della
mente, dalla visualizzazione e da precise tecniche di respirazione. Questa
forma è yin ma nasconde in sé lo yang: la mente è costantemente attiva  e
segue da vicino il flusso del Qi.


Il Qigong si pratica essenzialmente
attraverso tre fasi, le cosiddette Tre Regolazioni:


Tiao Shen. Regolarizzare il Corpo. E’ un invito ad “ascoltare” e
prendere coscienza di tutte quelle tensioni muscolari che si creano
inutilmente, dovute a stress o a una postura scorretta, e rilasciarle,
favorendo lo scorrimento del Qi e creando così una barriera
per qualsiasi elemento nocivo che possa attaccare il nostro corpo.


Tiao Xi. Regolarizzare il Respiro. La condizione principale è che la
respirazione avvenga con naturalezza e spontaneità, con lentezza e regolarità,
dirigendo la propria attenzione nel basso addome, rilassando il diaframma e gli
addominali, in modo che il respiro sia lento, lungo, sottile e profondo. In
questo modo si migliora l’ossigenazione delle cellule e si prolunga la loro
vita.


Tiao Xin. Regolarizzare  Mente e
Cuore. 
La mente è
indotta ad abbandonare i pensieri e a non identificarsi con essi; il cuore ne
risulta colmato di pace e di intenzione. Tutte le preoccupazioni e le ansie
vengono allontanate, per una attività mentale tranquilla, positiva e
rigenerante.


BENEFICI


“……..Attendere che la malattia si sia
manifestata per porvi rimedio…. è come attendere di avere sete per scavare un
pozzo……… – 
Suwen
“Classico di Medicina Interna dell’Imperatore Giallo”


Nel Sichuan in Cina, sin dal 1955, un grande Istituto
di Cura aveva introdotto il Qigong fra le terapie. Nel giro di
pochi anni, i centri che ne seguirono l’esempio si moltiplicarono rapidamente.  Dalla metà degli anni ’60 però,  la MTC
perdeva gradualmente il favore ufficiale, e solo dopo la parentesi oscura della
Grande Rivoluzione Culturale gli esperimenti furono ripresi su grande scala,
ottenendo nel 1979 il beneplacito del Comitato Centrale del P.C.C.  Nel 1981 venne fondata l’Associazione per
la Ricerca Scientifica sul Qigong
. Furono effettuati studi comparativi tra
praticanti di Qigong e non praticanti e si constatò che i
primi presentavano parametri di salute migliori.  Furono riscontrati effetti positivi sui
sistemi respiratorio, digerente, urinario, endocrino e immunitario, e furono
evidenziate, per mezzo dell’elettroencefalogramma, funzioni cerebrali migliori
nei praticanti di Qigong. Migliore era anche lo stato dei denti,
della pelle, dei capelli, della memoria, delle facoltà mentali e della capacità
lavorativa.  Il Qigong medico ha
iniziato a solleticare anche la curiosità dei ricercatori  e dei medici
occidentali quando si è scoperto che il sistema nervoso  condiziona tutti
gli altri apparati dell’organismo umano e che stati emozionali o psichici
influenzano fortemente le risposte immunitarie e lo stato di salute individuale 
(Psiconeuroendocrinoimmunologia – PNEI).


Attualmente il Professor Kevin Chen del “Qigong
Institute
” nella Scuola di Medicina dell’Università del Maryland a
Baltimora, ha condotto importanti  studi clinici per valutare l’efficacia
del Qi Gong nel trattamento delle dipendenze da cocaina ed
eroina, così come dell’osteoartrite, della fibromialgia, del cancro e del
dolore cronico. In tutti gli esperimenti, condotti in parallelo su gruppi di
praticanti di Qigong e gruppi di controllo, si è rilevato un
netto miglioramento delle varie patologie nei praticanti.  Nella gran maggioranza dei casi, gli
esercizi di Qigong sono alla portata di tutti, compresi
anziani e malati, che migliorano rapidamente il loro stato di salute.  I diversi movimenti effettuano un massaggio
degli organi interni,  regolandone la funzionalità, e l’uso della mente
permette di trovare quello stato di tranquillità che migliora le funzioni
cerebrali e placa l’emotività. 


Con la pratica costante si ottengono effetti
benefici:



sulla respirazione: si tonificano i polmoni e il ritmo
respiratorio si riduce con un salutare risparmio di energia; 
sulla circolazione, sul cuore e sul sistema
immunitario
: nel sangue aumentano i
linfociti e gli anticorpi che difendono l’organismo; il cuore si “riposa”
perché il battito cardiaco rallenta e la pressione arteriosa si regolarizza; 
sull’apparato osseo: si previene l’ osteoporosi migliorando lo stato
della densità ossea; 
sul sistema digestivo: aumenta la salivazione e accelera la peristalsi
con benefici per la digestione; 
sulle secrezioni ormonali: vengono stimolati la termoregolazione, gli
ormoni della crescita e quelli che regolano lo sviluppo sessuale; 
sul sistema nervoso: chi pratica regolarmente riduce  lo stress
e acquista vitalità, ottimismo e fiducia in se stesso; 
sul comportamento: carattere e volontà risultano fortificati.  In definitiva, è ormai scientificamente
dimostrato che il Qigong permette di contrastare il processo d’invecchiamento.
Spesso allungando la vita, sempre e comunque migliorandone la qualità. 
(
Maria Vaglio – Rivista trimestrale Jasmine n.59, ottobre/dicembre 2013, Anno XVII,
 ed. ISU – pg.42/43)


Qi Gong: Disciplinare la Mente,
Coltivando la “Presenza”


 


L’azione
disciplinatrice dell’attività mentale è operata dall’intenzione, la specifica
qualità dell’intelletto che è capace di tenere in mano le redini del comando e
che nel mondo del qi gong  è chiamata yi.


Yi viene
tradotto in vario modo, perché, come spesso accade in una lingua ideografica
come quella cinese, questo carattere suggerisce più concetti; a seconda del
contesto in cui il termine yi viene utilizzato, acquisisce questo o quell’altro
significato. Per cogliere l’accezione che assume nella pratica del qi gong è
utile ricorrere all‘analisi dell’ideogramma cinese yi.


Delle tre
parti che lo compongono:


          la
superiore è il carattere li che indica ‘l’erigere’ e allude alla necessità di
mettere in essere una volontà tenace e un fermo impegno;


          la
centrale è il carattere ri – il sole, indicante lo splendore del sole che sorge
e la sua energia;


          in
basso vi è il carattere xin – Cuore.


I tre
caratteri che compongono yi  nel loro
insieme, indicano che nella pratica del qigong occorre mettere in atto un grande
impegno e una forte volontà per 
ricercare  e ritrovare nel proprio
Cuore lo splendore del Sole.  Il nostro
sole interiore è la luce della coscienza che illumina il buio della mente
inconsapevole.  È la mente che ha
coscienza di sé. È la presenza consapevole, l’operatore che agisce nel momento
presente, che non è interessato al passato o al futuro, che è interessato alla
vita reale non ai sogni. È l’intelligenza in azione, non l’intelletto. Quando
yi è attivo si sta praticando la presenza dell’essere: si manifesta nella luce
degli occhi e, proprio come quando fiorisce da uno stato di calma del Cuore e
silenzio della mente, lo sguardo è non solo luminoso ma anche diretto.


L’attenzione,
focalizzata in ciò che accade qui, ora è indispensabile nella pratica del  qigong e non solo. Si dice che se yi è
presente, arriva l’energia e lo spirito. 
L’intenzione determinata e cosciente traina l’energia e questa lo
spirito. Quando yi-intenzione  è
contrapposto a li– forza, indica il potere mentale contrapposto alla forza
fisica.


Yi è stato
tradotto come ‘pensiero creatore’, ‘intenzione’,’consapevolezza delle
potenzialità’, ‘attività cosciente‘.


Gli antichi
usavano  anche paragonare l’intenzione-
yi  alla mezzana – mei po,  ossia la persona incaricata di fare
incontrare i potenziali futuri sposi. 
Yi, la capacità di rimanere focalizzati e presenti, come la mezzana,
favorisce l’incontro dell’ essenza – jing, dell’energia – qi e  dello spirito – shen, i tre tesori dell’uomo.


Per
concludere, sottolineiamo l’importanza di capire che senza la presenza di yi le
potenzialità insite nella trasformazione dei ‘tre tesori dell’uomo’ non
divengono attualità. Yi è dunque l’agente trasformatore: nel processo alchemico
di crescita della coscienza umana, è la sua presenza che permettere la
trasmutazione dell’essenza in energia e dell’energia in spirito.



La pratica del qi gong dona frutti abbondanti solo se agita
come ‘attività cosciente’.


 


I 18
ESERCIZI DELLA SALUTE


 


Questi esercizi che interagiscono con le varie parti del
corpo hanno lo scopo, attraverso la pratica quotidiana, di migliorare la
salute, di prevenire disturbi e curare alcune patologie. 


 


Ogni giorno il corpo deve fare un sacco di azioni coordinate
che coinvolgono diversi muscoli, tendini, legamenti, articolazioni e la colonna
vertebrale.  A causa di posture
sbagliate, bilanciamento improprio e movimenti ripetitivi, questi muscoli e
tendini sono soggetti a stress e tensioni, usura, traumi e lesioni. Questo
porta a infiammazioni, accumulo di tossine e di flusso di sangue inadeguato per
organi e tessuti.  Cio’ condiziona il
buon funzionamento dei nervi, dei muscoli e dei tendini, causando dolore e
patologie.


 Con questa pratica,
per esempio, nella regione toracica, si crea spazio interno nella cavità
toracica per il cuore e i polmoni che possono espandersi e contrarsi producendo
una corretta respirazione. Le arterie e le vene si dilatano e si restringono in
tutta la loro capacità apportando più sangue a ogni angolo del corpo, portando
ad una maggiore ossigenazione di tutte le cellule e tessuti e una migliore
nutrizione di ogni fibra e cellula, equilibrando anche le funzioni
microcellulari.  Questo aumenta i livelli
di energia e di azione, in modo più lungo e sostenuto. 


 Allo stesso modo, gli
organi interni del corpo svolgono tutte le loro funzioni in uno spazio
congestionato.  Con questa pratica vi è
maggiore spazio e più spazio per ogni singola cellula o fibra per funzionare
meglio, portando a una maggiore flessibilità per un movimento corretto e
completo.  La quantità di ritenzione di
ossigeno è più alta, migliora la micro-circolazione, si riduce il gonfiore e
l’infiammazione, vengono rimosse tossine e metaboliti riportando il muscolo e i
tendini alla normale funzione.


 I dolori sono
generalmente il risultato del collasso e della congestione dello spazio in una
zona del corpo a causa di traumi o lesioni e di spazio ristretto all’ interno
del corpo.


 A livello
microcellulare le funzioni sono disturbate a causa della mancanza di spazio,
l'ossigenazione impropria e la mancanza di nutrienti a causa di circolazione
ridotta.  Uno squilibrio nella postura e
movimenti ripetitivi possono portare irregolare allungamento delle fibre in
aree diverse dei Legamenti, tendini e muscoli che li rende piu’ soggetti a
stress e tensioni, usura, indebolimento delle fibre in diversi punti aree
stesso muscolo, tendine e legamenti.


 Questa pratica
rettifica di nuovo muscoli, legamenti e tendini e li riporta al funzionamento
normale.  Maggiore circolazione, uno
spazio maggiore, una maggiore ossigenazione, nutrizione e la guarigione delle
fibre ferite, che si rafforzano, aumentando così la flessibilità in modo da
essere i meno soggette a stress, tensioni e lesioni. 


Nella spina dorsale quando vi è la riduzione degli
spazi   inter-vertebrali, la pratica li
estende, rafforza e stabilizza i dischi, muscoli, legamenti e tendini e dà
sostegno, stabilità e flessibilità alle articolazioni della colonna vertebrale
e riduce la pressione sui dischi intervertebrali.  Le curve della colonna vertebrale sono
estremamente importanti.  L'allineamento
della colonna vertebrale con il bacino è molto importante.  Una curvatura laterale è chiamata scoliosi.
La pratica corregge anche questa curvatura laterale e la riporta a normalita’.


 


CORSI DI TAI CHI E QI GONG A ROMA




Tel.
349-4504749,


 SITI: Marcellotaichi: http://www.marcellotaichi.it/


 VIDEO TAI CHI SU YOU
TUBE: IL CANALE DI MARCELLOTAICHI
http://www.youtube.com/user/marcellotaichi?feature=mhum


Facebook: Marcello Taichi — Taijiquan e Qi Gong a Roma : https://www.facebook.com/taijiquanroma










 


taiji quan,tai chi chuan,qi
gong,corsi,roma,cina,maestro,flavio daniele,george xu,neidan,tao,salute,arti
marziali,kung fu,chi kung,appio,tuscolano,ponte
lungo,portuense,magliana,marconi,villa celimontana,lezioni
gratuite,seminari,domenica,san giovanni,manzoni,via narni,corsi estivi di tai
chi a roma,meditazione,yoga,ginnastica
dolce,posturale,bioenergetica,respirazione,auto guarigione,auto
massaggio,estivi,metro a,difesa,meditazione,lezioni gratuite,salute